Pubblicato il

Fiori di Bach in mix per le ferite dell’Anima

questi preparati di fiori di Bach fanno riferimento al libro le 5 ferite (Lise Bourbeau “Le cinque ferite e come guarirle), ma fu Freud a trovare le 5 fasi del bambino.
I fiori per ogni fase sono stati scelti attraverso una ricerca di psicologi, (con cui feci il corso e di cui purtroppo non ricordo i nomi) che hanno messo a punto un test per trovare quale ferita è dominante nell’individuo.
Nel mio lavoro di 30 anni con questo sistema, ho compreso che ogni individuo ha la prima ferita, il Rifiuto, a volte nascosta, in quanto un bambino anche se molto desiderato, nel momento che inizia il suo percorso, nella madre, riceve un rifiuto, poiché Il corpo lo vive come un intruso e cerca di eliminarlo. Una lotta di sopravvivenza di entrambi che inizia subito, da qui la nausea dei primi mesi, se viene superato quel periodo poi tutto cambia e avviene una sorta di accettazione.
il bambino poi esce e deve abbandonare un posto sereno e tranquillo, la madre permette il distacco, da qui il senso dell’abbandono.
Le altre ferite sono conseguenze alle prime due Es:
Il tradimento può avvenire quando un genitore stanco e in difficoltà nasconde i propri disagi al neonato e mente, (es: con sorrisi) pensando di fare bene.
L’umiliazione nel momento che il neonato pensa di non soddisfare le esigenze del genitore
L’ingiustizia avviene più tardi nel periodo della scuola materna e nel rapporto con il mondo esterno.
Consiglio per chi si sente, di iniziare il percorso dalla 1° ferita e proseguire.
Finito il percorso delle 5 ferite si può fare il test e vedere quella che persiste a quel punto si può continuare con il preparato per 6 mesi o 1 anno per ripristinare tutto il sistema organico personale

A-FERITA:RIFIUTO- MASCHERA:FUGGITIVO –EMOZIONE :ANSIETA’

È una ferita profondissima ,la persona si sente respinta in tutto il suo essere e rivendica il diritto di esistere. Fra tutte le ferite è la prima che si manifesta nella vita molto precocemente .Pensiamo ad un bambino non voluto ,non desiderato: questa ferita inizierà a prodursi fin da quando il bambino inizia la sua evoluzione all’interno dell’utero materno. Indubbiamente la madre avrà tutti i suoi motivi validi per rifiutare il bambino ,ma nell’subconscio del bambino inizierà subito un comportamento particolare con la madre che sarà la responsabile della sua ferita.

Appena  il bambino inizia a sentirsi rifiutato ,per sopravvivere creerà la maschera di fuggitivo,il suo corpo sarà molto esile quasi invisibile ,sarà un bambino molto buono ,nessuno deve accorgersi di lui,non vuole  dare fastidio,per lui non c’è spazio a sufficienza per vivere. A questo punto inizia un percorso di divisione tra pensiero ed emozione ,perché cerca di vivere in una realtà meno dolorosa,questa divisione porta ansietà da separazione con se stessi- più il rifiuto è stato forte più la persona attira a se’ situazioni dove venire rifiutata-

il genitore dello stesso sesso lo può aiutare ad unire la sua separazione e sciogliere l’ansietà

 

B-FERITA:ABBANDONO- MASCHERA:DIPENDENTE- EMOZIONE:DEPRESSIONE

La ferita dell’abbandono può arrivare da un trauma subito nel primo anno di vita. Il bambino può essere stato abbandonato da un genitore,a volte non sono abbandoni eclatanti,può anche solo essere successo che la mamma lo abbia lasciato ad un parente per poche ore,ma l’atteggiamento  per il bambino può essere stato di confusione ,del tipo che la mamma o il papà non lo abbia preparato a quel distacco improvviso. La maschera che svilupperà per sopravvivere è la dipendenza. Si sentirà sempre bisognoso di dipendere dagli altri o di far dipendere gli altri da se. Chiede spesso consiglio o da consigli.  Ha paura della solitudine,e la relazione con l’altro sarà difficoltosa con atteggiamento inconscio di vittimismo. Fatica ad accettare che l’altro dica no ad una sua richiesta. Il trAuma si risolve con il genitore del sesso opposto.

 

C-FERITA:TRADIMENTO-MASCHERA:CONTROLLORE – EMOZIONE:STANCHEZZA

Tradimento  = smettere di essere fedeli a se stessi – la ferita si manifesta per un trauma tra il secondo e il quarto anno di vita,al momento in cui si sviluppa l’energia sessuale,e l’attrazione/amore  per il genitore del sesso opposto Se il genitore soddisferà tutti i capricci del bambino ,il bambino penserà di essere diventato partner del genitore e inizierà la sua seduzione. E tutte le promesse che il genitore non manterrà provocherà nel bambino la ferita del tradimento.Si soffre della ferita del tradimento se il genitore del sesso opposto non ha mantenuto le aspettative del bambino del genitore ideale. Per sopportare tale ferita inizierà a creare una maschera protettiva da controllore,e questa maschera esercita un grossa aspettativa da parte degli altri,pretendendo che gli altri facciano ciò che si chiede per potersi fidare di loro a volte fino lo sfinimento. Il controllore ha l’ansia per il futuro . Ha bisogno di sapere cosa accadrà per prepararsi a tutti gli eventi. Non delega fa tutto lui

 

D-FERITA UMILIAZIONE MASCHERA  MASOCHISMO    EMOZIONE- RABBIA

Deriva da un trauma dal primo al terzo anno di vita  ,nella fase anale .Il bambino è molto sotto controllato dai genitori. IL bambino per essere amato deve fare tutto ciò che loro vogliono e non ha libertà di espressione.Può iniziare la ferita anche solo per un rimprovero di essersi sporcato il vestito appena messo.

Nel momento che avviene un rimprovero il bambino sente vergogna ,non capisce bene per cosa,ma la vergogna il rossore, la timidezza lo fanno rinchiudere in se stesso . Sviluppa la maschera del masochista, asseconda gli altri perché cerca di essere lodato dagli altri, fino al punto di perdere ciò che è buono  per se, credendo che quel atteggiamento lo aiuti  a  stare bene.  Tende a prendersi colpe non sue ,vuole essere buono agli occhi degli altri anche se dentro ha rabbia e rancore. E’ un modo indiretto di controllare gli altri,facendo di tutto per essere amato . Nello stesso modo sessualmente può esercitare un controllo su se stesso e non lasciarsi andare  o usare il sesso per controllare l’altro. Ha paura della libertà sua e di lasciare liberi gli altri.

 

E-FERITA:INGIUSTIZIA MASCHERA RIGIDO EMOZIONE  SFIDUCIA

Si sviluppa per un trauma dal terzo al sesto anno di vita .Fase genitale . A volte il trauma avviene quando un adulto o entrambi genitori ,rimproverano il bambino su qualcosa che è avvenuto sessualmente. Nel bambino non c’è malizia perché tutto è gioco.Sente subito di provare un senso di ingiustizia per un rimprovero non corretto ,ma arrossisce perchè non se lo aspetta.  Nell’ ambiente famigliare vive il senso e bisogno di perfezionismo in quello che fa per essere approvato e meritevole nel affermare la propria individualità: Per essere perfetto impara ad usare la maschera della rigidità,fisica ,mentale e spirituale. Il movimento è difficoltoso perché se si muove si destabilizza e quindi è probabile l’errore. Ha paura di abbandonarsi .Ha paura di sbagliare. Attira nella sua vita  atteggiamenti ingiusti da parte degli altri o del destino. Quando imparerà a lasciarsi andare le prove finiranno.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *