digestione/somatizzazione

Descrizione

digestione/somatizzazione

Il rimedio per eccellenza delle somatizzazioni sullo stomaco e la cattiva digestione che ne consegue  è il

FICUS CARICA SPAGYRICO

e il FIORE AUSTRALIANO JACARANDA

ALOE con MIRTILLO

RESCUE REMEDY  PER LE SITUAZIONI DI IMMEDIATO SOCCORSO

ARGILLA sia per uso interno che esterno

È il corpo che si fa portavoce delle nostre ansie, delle nostre delusioni, dei nostri problemi, della nostra incapacità di adattarci in modo adeguato all’ambiente.

Questi sintomi-messaggio esprimono senza dubbio qualcosa che va aldilà del loro significato clinico: racchiudono spesso un’urgente richiesta di aiuto, un disagio psicologico, una condizione di ansia o di disadattamento, una depressione mascherata. Il paziente infatti nega – perché non consapevole della propria condizione di disagio – di sentirsi depresso o ansioso e non presenta sintomi affettivi; presenta, invece, uno o più sintomi somatici come stanchezza, malessere generale, mal di testa, disturbi gastrointestinali, disturbi dell’alimentazione o del flusso mestruale, precordialgie o altri sintomi.

Per tali motivi si parla di somatizzazione dell’esperienza depressiva e ansiosa, un fenomeno oggi sempre più diffuso e che richiede una particolare attenzione, in quanto una corretta diagnosi consente un adeguato approccio terapeutico.

 

Le somatizzazioni di comune riscontro sono:

  • stanchezza eccessiva e immotivata;   Hydromiele spagyrico  e fiori di Bch  wild rose
  • sensazione di sbandamento, pseudovertigini; fiore di bach sclerantus   e oligoelemento zn/cu
  • mal di testa;    Partenio spagyrico
  • palpitazioni, dolori al cuore o al torace;  Succo di Melograno
  • formicolii agli arti;       miconutrient  o bio 45
  • disfunzioni sessuali;  sexuality composto australiano
  • disturbi allo stomaco (gonfiore, bruciore, pesantezza); jacaranda e ficus carica
  • digestione lunga, dispepsia; Cynara spagyrico
  • nodo alla gola, bocca secca, eccessiva sudorazione. oligoelemento magnesio 
  • La causa del disagio psicosomatico, secondo alcune scuole di pensiero, è da imputare a conflitti ideo – affettivi, profondi, a volte di natura molto remota. La malattia è dunque la “somatizzazione” dei conflitti non risolti. Essa si sviluppa lentamente e si manifesta sotto la pressione di un evento – stimolo, quale una grossa frustrazione (… delusione o dispiacere per il mancato appagamento di un desiderio coltivato invano), un dolore affettivo; oppure quale frutto dell’ambiente in cui l’individuo vive. Il disturbo psicologico può strutturare (… o ostacolare l’individuo nelle semplice attività quotidiane) la “somatizzazione”. L’espressione del sintomo, anziché un altro, è dovuta, secondo alcuni ricercatori, al meccanismo della regressione. In breve, possiamo dire che il bambino in età preverbale manifesta le sue emozioni (… esclusivamente) attraverso il corpo: il bambino affamato piange, quello gratificato e appagato sorride. Nella fase evolutiva successiva, quella verbale, il bambino impara a “esprimere” le sue emozioni. La “somatizzazione” riproporrebbe l’espressione del primo stadio evolutivo infantile (preverbale), quella in cui l’ansia si rivela a livello somatico, la nevrosi invece riproporrebbe l’espressione più avanzata del secondo stadio (verbale). In questi disagi l’ansia, la sofferenza, le emozioni particolarmente dolorose per poter essere percepite (… vissute e sentite), trovano una via di scarico immediata nel corpo (il disturbo). In genere l’individuo con disagi psicosomatici si presenta con un buon adattamento alla realtà, con un pensiero ricco di fatti e di cose e povero di emozioni (… limitata percezione dei sentimenti interiori e difficoltà a comunicare l’esperienza emotiva.

    I sintomi possono essere molteplici e differenti, come sintomi dolorosi alla testa, alla schiena, alle articolazioni, sintomi gastrointestinali, sintomi sessuali e sintomi pseudoneurologici. Nelle diverse culture le tipologie di sintomi possono variare: ad esempio, sensazioni di bruciore alle mani o formicolio sotto pelle sono più frequenti nelle popolazioni dell’Asia e dell’Africa che non in Nord America.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “digestione/somatizzazione”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.