Uva Orsina foglie Bio

5.00

Descrizione

Uva Orsina foglie Bio 100 gr

Arctostaphylos uva ursi, sin. Arbutus uva ursi

Famiglia

Ericaceae

La pianta è un arbusto con foglie piccole, a forma di spatola, sempreverdi e coriacee. È originaria delle regioni temperate dell'emisfero settentrionale, nord Europa, Asia e nord America. Tradizionalmente veniva usato il decotto delle foglie di Uva ursina per la cura delle infezioni urinarie.

L'uva ursina viene impiegata come diuretico e disinfettante urinario, oltre che come astringente. L'effetto antibatterico è dovuto all'arbutina, i cui metaboliti nelle urine liberano idrochinone, dotato di dimostrata attività antibatterica.
L'azione antisettica urinaria dell'idrochinone richiede - per manifestarsi appieno - un pH alcalino delle urine ed una concentrazione di principio attivo di almeno 60 μg/mL.

Attività biologica

Come accennato, all'uva ursina sono attribuite attività diuretiche, disinfettanti e astringenti. Tali proprietà sono state confermate da diversi studi ed è proprio per questo motivo che l'uso della pianta ha ottenuto l'approvazione ufficiale per il trattamento delle infezioni delle vie urinarie. Più nel dettaglio, l'azione disinfettante è ascritta al glicoside idrochinonico arbutina.
Tuttavia, affinché l'arbutina esplichi la sua azione disinfettante, le urine devono avere un pH alcalino; ciò è necessario perché si generi l'idrochinone dell'arbutina, che è il diretto responsabile dell'azione antisettica.
Infatti, dopo l'assunzione orale di preparazioni a base di uva ursina - quindi, dopo l'assunzione orale di arbutina - per azione di una beta-glucosidasi, quest'ultima viene idrolizzata liberando il suo idrochinone, il quale - dopo coniugazione a livello epatico - diventa idrosolubile e viene secreto per via renale, dove torna libero ed attivo in presenza di ambiente basico.
L'idrochinone si è mostrato efficace nel contrastare le infezioni urinarie sostenute da diversi tipi di batteri, quali: Staphylococcus aureusBacillus subtilis, Escherichia coli, Proteus vulgarisPseudomonas aeruginosaEnterococcus faecalisMycobacterium smegmatisShigella somnei e Shigella flexneri.
Un altro studio, invece, ha dimostrato come l'estratto etanolico di foglie di uva ursina sia in grado di generare ipopigmentazione cutanea. Tale studio, in base ai risultati ottenuti, ipotizza che il sopra citato estratto possa essere un potenziale ed utile agente sbiancante, da utilizzarsi per via topica nel trattamento adiuvante dei disturbi cutanei caratterizzati da iperpigmentazione.
Non a caso, in ambito cosmetico l'uva ursina trova già impiego all'interno di preparazioni impiegate proprio per contrastare le macchie cutanee (per informazioni più dettagliate in merito, si rimanda alla lettura dell'articolo dedicato "Estratto di Uva ursina nei Cosmetici").

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Uva Orsina foglie... ”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Avvertenza sulle foto dei prodotti

Le foto dei prodotti potrebbero non essere corrispondenti al prodotto descritto. Si prega di leggere bene la descrizione prima di comprare il prodotto

WhatsApp chat